top of page

Agorà - Sei la mia città, fuori dal 10 Maggio

Dal 10 Maggio il nuovo brano in radio e su tutte le piattaforme streaming. Un inno d’amore, una canzone che canta con voce graffiata il romanticismo e l’affetto che lega una band alla propria città. Torna infatti, su tutti gli store digitali, la band Agorà con un brano dedicato alla città che ha visto nascere e crescere i sei ragazzi corsari: Verona. La città dell’amore per eccellenza diventa una musa, una madre e una compagna in un brano poprock che unisce la dolcezza alla bellezza senza tempo di una città che ha una caratteristica speciale: splende! Il feat con Therry arricchisce l’atmosfera romantica con un tocco underground che permette di sentire e vivere la città da luoghi e dimensioni diverse. “Questa è la nostra canzone d’amore per la nostra città - dice Pierdavide Cappelletti, cantante degli Agorà - è un brano che rappresenta un viaggio fisico e interiore nella terra che sta accompagnando la nostra vita. Non è assolutamente facile racchiudere in pochi versi lo splendore di Verona, ma sicuramente abbiamo messo un gran pezzo di cuore in un componimento a cui teniamo tantissimo. Verona è il romanticismo, Verona è la Storia, Verona è la bellezza. Verona è una parte di noi e noi abbiamo voluto omaggiare e dare un piccolo dono alla città che ci ha visto crescere. Un tributo all’incanto di una città che è allo stesso tempo madre, amica e amante”. Multilink di ascolto: https://lnk.fuga.com/agortherry_seilamiacitt Biografia artistica Gli Agorà sono una giovane band veronese che, in nome di un iperbolico romanticismo, mette le emozioni del cuore in musica. Questi enfants terribles affrontano la realtà con stile errabondo e corsaro, per poi evocare sentimenti che invitano a cogliere la vera essenza ed energia dell’esistenza, in un moto armonico tra l’eros e le leggi dell’anima. Sono degli iperbolici romantici, degli estremisti del cuore, con la voglia di diffondere nelle varie piazze questa rivoluzione del sentimento. Nelle piazze, appunto, e da questo il nome della band, scelto per sottolineare l’importanza dei luoghi cardine del legame e dell’incontro. La band si è distinta ed è stata apprezzata in diversi contest e festival del nord-est (Tregnago Rock Contest, Vicenza Rock Contest, Mura Festival) con molto apprezzamenti da parte della critica e del pubblico. Il brano “La più bella del mondo”, uscito il 3 febbraio 2023, è stato presentato a Sanremo nella settimana del Festival nella vetrina Casa Sanremo Live Box ricevendo molte critiche positive. La pubblicazione di questo brano dà inizio al percorso discografico con Maledetta Records che porterà alla realizzazione di altri 3 brani. Il 26 Maggio, con l’estate alle porte, esce “Venditti”: “Con questo brano – dicono gli Agorà- non vogliamo solamente celebrare un grande cantautore che ha accompagnato bellissimi momenti della nostra vita ma anche far vivere un’estate spensierata, bella, libera ed irriverente, come la natura stessa dell’adolescenza. Quindi torniamo a rivivere le prime emozioni, le prime sigarette, i primi giri in moto, torniamo all’autenticità e l’estate che verrà sarà nostra ancora una volta, sarà vita piena, ancora una volta”. Dopo mesi di lavoro, in cui la band si esibisce in molti live della zona di Verona, viene pianificata, in attesa del nuovo singolo in uscita a Gennaio 2024, la ripubblicazione del videoclip “Le tue Clarks” negli store internazionali, in uscita il 21 Dicembre 2023: dedicato agli amici e a chi li ha accompagnati in questo viaggio, per augurare un Buon Natale a tutti e per ripercorrere la propria storia in vista del decennale della band che verrà festeggiato nella primavera del 2024. Il 19 Gennaio viene pubblicata “ora che sorridi al vento”: una canzone che entra nell’anima, nel cuore delle emozioni, un brano che può appartenere a tutti, perché ogni persona ha dovuto scontrarsi almeno una volta nella vita con quel sentimento legato alla mancanza. Con un testo catartico gli Agorà entrano infatti con dolcezza e con un grido graffiato di rabbia in questa riflessione, facendo percepire l’ingiustizia di chi ci lascia anzi tempo, di un distacco prematuro e di un vuoto che lascia una grande ferita dentro di noi. Il 10 Maggio, in contemporanea con i festeggiamenti per il decennale della band, viene rilasciato sulle piattaforme digitali “Sei la mia città”: un inno d’amore, una canzone che canta con voce graffiata il romanticismo e l’affetto che lega una band alla propria città. Componenti: Pierdavide Cappelletti: voce Gianmarco Cappelletti: batteria Cristian Truzzoli: chitarra Loris Flex: chitarra Loris Ercole: tastiere Luca Burti: basso



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page